esercitazione powerpoint 2013 - Lezione Online

Search
Vai ai contenuti

Menu principale:

corso di powerpoint
Esercitazione finale del corso di Powerpoint 2013

L'esercitazione è indispensabile per avere diritto all'attestato di frequenza. Una volta terminata l'esercitazione inserisca i suoi dati e schiacci sul tasto 'Invia'; se le risposte alle domande saranno coerenti, entro 3 giorni lavorativi riceverà il suo attestato di frequenza via e-mail.


Scaricare i seguenti file e svolgere gli esercizi proposti, rispondere alle domande e allegare i file powerpoint con l'esercitazione pratica svolta.


TEST FINALE


FILE 'PRESENTAZIONE PIANTE DA INTERNI'


 A. Digitare semplicemente in un punto qualsiasi della slide
 B. Utilizzare necessariamente un layout diapositiva che contenga un riquadro di inserimento testo
 C. Inserire una casella di testo

 A. Trascinando le varie diapositive nel riquadro diapositive o nella visualizzazione Sequenza diapositive
 B. Dalla scheda Presentazione, pulsante Modifica ordine
 C. Dalla scheda Presentazione, pulsante Presentazione personalizzata

 A. A ridurne le dimensioni proporzionalmente
 B. A eliminare l’immagine
 C. A rimuovere parti in eccesso

 A. A ridurre la risoluzione dell’immagine, per rendere il file più leggero
 B. A rimuovere le parti in eccesso
 C. A ridurne le dimensioni proporzionalmente

 A. Significa toglierla dalla visualizzazione Sequenza diapositive
 B. Eliminarla dal file
 C. Significa renderla invisibile nella presentazione finale

 A. Solo se inseriamo al suo interno una casella di testo
 B. Si, basta cliccare una volta al suo interno e digitare
 C. Si, attivando il comando Converti in - Casella di testo

 A. Ctrl+S
 B. F5
 C. Scheda presentazione, pulsante Dall’inizio

 A. Fondere insieme due o più forme
 B. Modificare il layout della forma, ad esempio incurvando gli angoli
 C. Dare effetti tridimensionali, quali ombreggiatura, rilievo, incasso, ecc.

 A. Un effetto che regola il passaggio da una diapositiva all’altra
 B. La possibilità di animare gli oggetti presenti in una slide
 C. La regolazione della durata complessiva delle singole diapositive

 A. Un effetto che regola il passaggio da una diapositiva all’altra
 B. La possibilità di animare gli oggetti presenti in una slide
 C. La regolazione della durata complessiva delle singole diapositive




 
Torna ai contenuti | Torna al menu