esercitazione finale management ristorazione - Lezione Online

Search
Vai ai contenuti

Menu principale:

corso management della ristorazione
Esercitazione finale del corso di management della ristorazione

L'esercitazione è indispensabile per avere diritto all'attestato di frequenza. Una volta terminata l'esercitazione inserisca i suoi dati e schiacci sul tasto 'Invia'; se le risposte alle domande saranno coerenti, entro 3 giorni lavorativi riceverà il suo attestato di frequenza via e-mail.


 a) Ristorante
 b) Dare ristoro
 c) Ristoratore

 a) Solo al ceto nobile
 b) Solo ai contadini che si recano alle fiere di mercato
 c) A tutti senza distinzione di ceto

 a) Tra il 600 -700
 b) Tra l’800-900
 c) A metà del 1900

 a) Trattoria
 b) Mensa
 c) Self Service

 a) L’insieme delle aziende che forniscono servizi per la ristorazione
 b) Termine che indica l’industria della ristorazione
 c) L’insieme dei professionisti addetti alla preparazione e alla distribuzione di cibo e bevande

 a) Pub e bar
 b) Fast food e locali da happy hour
 c) Ristoranti di lusso

 a) Organizzare tutti i servizi secondo standard di qualità
 b) Definizione del budget e controllo costi
 c) Assunzione del personale
 d) Servizio al tavolo degli ospiti VIP

 a) Documento utile ad effettuare analisi di fattibilità utili per costruire la vostra attività
 b) La planimetria del vostro ufficio all’interno del locale
 c) Un permesso che rilascia la camera di commercio per l’avvio della vostra attività

 a) I fase
 b) II fase
 c) III fase

 a) Pianificare
 b) Programmare
 c) Mettere a budget

 a) Il briefing
 b) Il business plan
 c) Il budget

 a) Vero
 b) Falso

 a) Il costo delle materie prime del ristorante
 b) Il costo di ogni singolo dipendente che lavora nel vostro ristorante
 c) La produttività oraria lavorativa di ogni singolo componente del vostro staff

 a) Artigianali
 b) Industriali
 c) Filosofici

 a) La mission del tuo locale
 b) La reputazione online del tuo locale
 c) La vision del tuo locale

 a) Per l’analisi del budget nel medio termine
 b) Per essere riconoscibili agli occhi del pubblico
 c) Per realizzare il giusto layout del locale

 a) Minaccia
 b) Forza
 c) Debolezza

 a) Fattori intermedi
 b) Fattori esterni
 c) Fattori interni

 a) Essere simpatici e organizzare molte serate/eventi per attirare più clienti
 b) Cucinare bene e avere un bell’arredamento
 c) Avere competenze nel settore marketing e in quello della comunicazione, nella gestione delle relazioni e delle risorse umane

 a) Pulito e integro
 b) Prolisso e dettagliato con molte pagine di spiegazione
 c) Il nome di ogni pietanza deve essere trascritto in più lingue
 d) Deve proporre delle alternative per ogni portata
 e) E’ bene utilizzare colori scuri e caratteri piccoli

 a) Investire nella formazione del personale
 b) Deve aver seguito un corso di cucina riconosciuto
 c) Deve saper parlare almeno quattro lingue

 a) Vero
 b) Falso

 a) Si parte da un prezzo elevato per poi abbassarlo
 b) Si effettua un prezzo inizialmente scontato
 c) Un prezzo inizialmente modesto per raggiungere velocemente alti volumi di vendita

 a) Bisogna instaurare rapporti di amicizia con i propri dipendenti
 b) E’ necessario sapere come comunicare con lo staff
 c) Bisogna far valere i poteri all’interno della scala gerarchica

 a) Un buon Business Plan
 b) Una buona Swot Analysis
 c) Un buon obiettivo

 a) La reputazione del vostro locale
 b) Il logo del vostro locale
 c) I gadget che vendi nel tuo locale

 a) Il costo dei piatti nei fast food
 b) L’incidenza che le materie prime hanno sul prezzo di vendita/ricavi
 c) Il costo della singola materia prima acquistata

 a) A non sbagliare gli ingredienti dei piatti
 b) In modo che qualsiasi componente della cucina possa preparare il piatto
 c) Per controllare il costo del cibo

 a) L’indice che deriva dai dati che ci arrivano dalla gestione del magazzino e dagli inventari i quali devono essere effettuati costantemente al fine di verificare le giacenze e il consumo della merce
 b) E’ quel valore che mi permette di realizzare il profitto minimo (quello che ci siamo inizialmente imposti)
 c) L’attuale valore di mercato delle materie prime

 a) Etichettare tutti i prodotti
 b) Organizzare l’acquisto e l’approvvigionamento delle merci
 c) Tenere pulito il magazzino seguendo scrupolosamente le norme sanitarie


 
Torna ai contenuti | Torna al menu